Como, allenamento con la Juventus. Mercato, in arrivo Bencivenga

1lenociCalcio – Il punto con Giuseppe Lenoci, che domenica scorsa a Vicenza ha segnato la rete decisiva

«Una vittoria che  vale tanto: è arrivata in trasferta, contro una squadra forte, non abbiamo subito gol e siamo stati concreti». Giuseppe Le Noci, attaccante azzurro, il giorno dopo la vittoria della sua squadra a Vicenza non nasconde la soddisfazione.
Perché lo 0-1 allo stadio Menti pesa tanto. I motivi li ha spiegati, nella sostanza, Le Noci, autore della rete decisiva su rigore nel secondo tempo.
Ma non va dimenticato, poi, che, con l’affermazione in terra veneta, i lariani hanno ottenuto il nono risultato utile consecutivo e hanno in qualche modo riscattato lo 0-0 interno contro la Virtus  Entella. Una partita, quella contro la capolista, che il Como meritava di vincere.
L’ultimo passo falso degli uomini di

mister Giovanni Colella risale allo scorso 27 ottobre con la sconfitta di misura (0-1) a Salò con il Feralpi. Domenica al Sinigaglia è atteso il San Marino, formazione che attualmente occupa il penultimo posto. Le premesse per proseguire con questa striscia positiva ci sono tutte.
«Domenica scorsa a Vicenza non è stato facile – spiega Le Noci – anche perché di fronte c’era una squadra forte, in forma, che sicuramente sarà una autorevole interlocutrice nei playoff».
«Noi abbiamo sofferto – aggiunge l’attaccante – ma abbiamo avuto il merito di reggere l’impatto dei nostri avversari e di sfruttare l’occasione quando si è presentata». Dunque un Como esteticamente meno bello rispetto a quello visto con l’Entella, ma che ha avuto il merito di tornare a casa con tre punti  d’oro.
«Quando si conquistano nove risultati utili consecutivi non è un caso – aggiunge il bomber – Ciò significa che sono stati trovata una buona organizzazione di squadra e un giusto equilibrio. Positivo anche il fatto di fare gol e non subirli. Sono cose molto importanti, sia per il presente, sia nel nostro cammino che ci porterà, come tutti auspichiamo, ai playoff finali».
Il Vicenza sarà una squadra forte, un interlocutore autorevole, come ha detto Le Noci, ma è pur vero che sia all’andata che al ritorno il Como ha sempre vinto. «Sicuramente è un fatto positivo, anche se le cose sono cambiate tra le due sfide. All’inizio dell’anno era un Vicenza con molti problemi, poi superati. Ora era un avversario temibile. Ed è anche per questo che la soddisfazione è grande».
Domenica prossima, come detto, ci sarà la partita contro il San Marino. Per preparare questo match, mercoledì alle 14.30 gli azzurri si alleneranno a Vinovo contro la Juventus in una amichevole a porte chiuse. Intanto c’è anche il mercato che incombe. Presto potrebbe essere annunciato il primo colpo, l’arrivo di un esterno Il nome più accreditato è Angelo Bencivenga del Lecce), mentre sul piede di partenza vi sono quattro giocatori: Panatti, Migliorini, Piana e Scialpi (quest’ultimo conteso fra Melfi e Barletta).
  Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.