Como libero di sognare

Calcio – Dopo la vittoria a Foligno, in caso di successo nel recupero di domani con la Pro Vercelli i lariani conquisterebbero la vetta della classifica
«Pensiamo ad arrivare a 40 punti divertendoci. Poi, quando avremo raggiunto questo obiettivo, vedremo che traguardo porci». Parole di Antonio Tesoro, responsabile dell’area tecnica del Calcio Como, all’indomani del successo (1-2 il finale) a Foligno.
Una vittoria, in quella che di fatto è stata la prima gara dell’anno degli azzurri, dopo che il match d’esordio dei lariani è stato fermato per impraticabilità del campo, mentre gli azzurri erano in vantaggio per 2-1 contro la Pro Vercelli

. Una gara che, come è noto, sarà recuperata domani alle 20.30 allo stadio Sinigaglia.
E, visto che nel recupero di ieri la Tritium ha battuto la Ternana per 2-0, in caso di affermazione con la Pro Vercelli i lariani conquisterebbero la vetta della classifica, visto che davanti a tutti c’è il Sorrento a quota 4.
Una vittoria e mezzo finora, si potrebbe dire, con una squadra lanciatissima, che domani è attesa dal recupero con i piemontesi. Una partita che giunge sulle ali dell’entusiasmo. Antonio Tesoro non si sbilancia, ma non nasconde la sua soddisfazione. «Siamo contenti per questo inizio positivo, che arriva dopo un buon mercato – ammette Tesoro – Ma per ora non ci poniamo obiettivi, anche se siamo convinti di aver costruito una buona squadra».
A proposito di partenze e arrivi, la società lariana ha deciso di trattenere sul Lario Dan Twardzick (nato nel 1991), portiere che arriva dal Bayern di Monaco e vanta anche presenze con le Nazionali giovanili del suo Paese.
«Questo dovrebbe essere l’ultimo rinforzo – spiega Tesoro – anche perché ci riteniamo soddisfatti della rosa che abbiamo messo a disposizione di mister Ernestino Ramella. La nostra è una buona squadra e già in queste prime uscite abbiamo dimostrato che non siamo, come qualcuno poteva anche pensare, vittime sacrificali».
«Vincere fa sempre bene – sostiene ancora Tesoro – e a Foligno, domenica scorsa, abbiamo avuto anche un po’ di fortuna, un elemento che nel calcio serve sempre. Il che non guasta. Prendiamo anche questo come un segnale positivo».
Il responsabile dell’area tecnica vuole inoltre sottolineare un altro elemento. «Abbiamo una rosa profondamente rinnovata, composta da 24 giocatori, di cui 22 nuovi. Ma c’è già un bello spirito di squadra, che non è mai facile trovare presto, quando ci sono così tanti cambiamenti. Invece questo obiettivo è già stato raggiunto fin dall’inizio».
A fronte di una piazza che si sta scaldando, Tesoro specifica: «Sono contento, ma voglio rimanere con i piedi per terra. Io dico che il nostro obiettivo sono i 40 punti e ci dovremo arrivare divertendoci, con un gioco spumeggiante. Solo a quel punto, poi, vedremo quale potrà essere il nostro reale traguardo in questo torneo».
E se la situazione lo renderà necessario, a gennaio ci saranno interventi sul mercato. «In questo momento riteniamo che la squadra sia a posto – afferma ancora il dirigente – ma se ci sarà la necessità di compiere qualche intervento lo faremo».
Ma domani incombe la gara con la Pro Vercelli, recupero del match sospeso lo scorso 4 settembre. La lista dei convocati non dovrebbe essere troppo dissimile da quella vista nelle prime due uscite dell’anno. «Sicuramente non ci saranno Francesco Ripa e Robson Toledo. Il primo sta proseguendo la preparazione e dovrebbe essere pronto per la quarta giornata, a Reggio Emilia. Per Toledo ci dovrebbe già essere qualche spiraglio per domenica prossima, per la gara interna contro il Sorrento».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Azzurri in grande spolvero
Dopo aver sfiorato la vittoria con la Pro Vercelli (gara sospesa sul 2-1 per i lariani), domenica scorsa il Como ha vinto (1-2) a Foligno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.