Como, mercato chiuso: Mutton all’Inter, Germinale sceglie il Fano
Sport

Como, mercato chiuso: Mutton all’Inter, Germinale sceglie il Fano

L’Inter in aiuto del Como. Sicuramente la società nerazzurra ha guardato ai suoi interessi, acquistando l’attaccante azzurro 18enne Christian Mutton, ma allo stesso tempo, come spiega il direttore generale Diego Foresti «con questa cessione a titolo definitivo l’esercizio provvisorio ha avuto una belle boccata d’ossigeno».
La conclusione del mercato della società lariana ha dunque visto la partenza del giocatore che anche con la maglia della prima squadra lariana aveva dimostrato di avere buone qualità. Ora Mutton è andato a rinforzare la Primavera nerazzurra.
«I nostri due migliori acquisti? Davide Di Quinzio e Matteo Chinellato», ha spiegato ancora Diego Foresti, raggiunto telefonicamente a pochi minuti dalla fine del calciomercato, chiuso ufficialmente alle 23.
«Posso garantire che abbiamo avuto molte richieste per loro, ma abbiamo deciso di trattenerli», sottolinea ancora il dirigente, che poi ricorda: «I primi rinforzi chiesti da Fabio Gallo erano un difensore e un centrocampista con le caratteristiche di regista. Con l’arrivo di Matteo Fissore e di Gabriele Cavalli abbiamo dato una pronta risposta a questa esigenza».
E all’ultimo Foresti e il direttore sportivo Gianluca Andrissi hanno provato un colpo che non sarebbe dispiaciuto ai tifosi lariani, l’ingaggio dell’attaccante Domenico Germinale, già visto qualche anno fa in azzurro, che però, un attimo prima della firma, ha preferito andare a giocare nel Fano.
Una volta terminato il mercato, l’attenzione torna sulle questioni societarie, a partire dalla ricerca di un possibile compratore. E fra oggi e domani si attendono comunicazioni ufficiali, rispetto ai colloqui di questi giorni, da parte del curatore fallimentare Francesco Di Michele.
Ma non solo: la società ha ricevuto una nuova multa (2mila euro) per un petardo scoppiato nel settore dei tifosi lariani domenica scorsa a Livorno. Il dispositivo del giudice sportivo parla anche di danneggiamento dei servizi, con eventuale rimborso (obbligatorio, se richiesto) da parte del Como.
Un paio di settimane fa il club era stato chiaro: in caso di una nuova sanzione – gli euro spesi nella stagione per pene pecuniarie sono più di 10mila – ci saranno ripercussioni sui prezzi dei biglietti e anche nei confronti di chi ha sottoscritto l’abbonamento. Ora si attendono gli annunciati provvedimenti.

31 gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto