Como nella morsa del caldo, lidi presi d’assalto

lago91L’anticiclone delle Azzorre spalanca le porte all’estate e trascina comaschi e turisti in spiagge e piscine o più semplicemente in prati e giardini in riva al lago. Presi d’assalto il lido di Villa Olmo e la piscina di Casate, mentre è ancora da definire la data di riapertura del lido di Villa Geno.

L’auspicio dei gestori degli spazi all’aperto, inevitabilmente, è che il bel tempo duri a lungo, «per rimediare alla primavera più fredda e piovosa degli ultimi trent’anni». Per centinaia di persone, ieri è stata la prima vera prova costume. Per chi non rinuncia a tuffi e nuotate, la scelta nel capoluogo è stata tra il lido di Villa Olmo e la struttura di Casate. Almeno per il momento, infatti, rimane chiuso il lido di Villa Geno, dove un cartello affisso all’ingresso annuncia un’imminente riapertura con nuova gestione, senza tuttavia indicare alcuna data precisa.
Anche fuori del capoluogo, un po’ dappertutto sul territorio lariano, è stato il primo giorno ufficiale di attività di lidi e piscine all’aperto. Ma non sono stati presi d’assalto soltanto i lidi e le strutture attrezzate. Centinaia di persone si sono accontentate di stendere un telo sull’erba, soprattutto nella zona dei giardini a lago, per godersi i raggi del sole. Il viavai è stato incessante per l’intera giornata. Domenica  si punta a fare il bis. Almeno fino a mercoledì, stando alle previsioni dei meteorologi, il cielo non dovrebbe fare scherzi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.