Como Nuoto a due facce: uomini deludenti, “Rane rosa” in trionfo

Selfie Como Nuoto Femminile

Fine settimana dai due volti per le squadre della Como Nuoto, che militano nella serie A2, maschile e femminile. Gli uomini hanno perso con l’ultima in classifica, le donne hanno superato nettamente il Lerici.

«Sicuramente abbiamo una serie di rimostranze sul comportamento degli arbitri, ma il dato di fatto è che questa sconfitta è stata meritata». Non si nasconde Mario Bulgheroni, presidente della Como Nuoto, dopo l’inatteso risultato del team maschile. La squadra allenata da Paolo Venturelli è infatti uscita sconfitta dalla trasferta nella piscina dei liguri del Crocera Stadium. Una battuta d’arresto contro una formazione che alla vigilia del match con i lariani, nel campionato di serie A2 maschile, aveva ottenuto soltanto un punto e che ieri ha conquistato la sua prima affermazione.
Una gara tesa, terminata con il punteggio di 13-8 a favore dei padroni di casa. Per la Como Nuoto, che dopo tre giornate aveva vinto due incontri e sembrava poter aspirare a un torneo tranquillo, è la terza sconfitta consecutiva con il margine verso il fondo che, proprio per il successo del Crocera, ora si è ridotto. Le attuali ultime, Brescia e Sori, hanno 3 punti, i biancoazzurri 6.
«Non sono un presidente di quelli che piombano in piscina a fare prediche alla squadra – specifica Bulgheroni – Su questo momento delicato mi confronterò con l’allenatore. Starà a lui trasmettere alla squadra una carica differente perché, ribadisco, al di là dei problemi che abbiamo avuto con gli arbitri, questa è stata una sconfitta meritata».

Un Bulgheroni decisamente contento, invece, per l’affermazione della formazione femminile: le “Rane rosa” nella seconda giornata di A2 donne hanno vinto nettamente per 13-2 alla piscina di Muggiò. Un risultato giunto ad una settimana di distanza dal pari nella piscina del Sori, formazione tra le più accreditate per puntare ai posti di vertice in classifica. Le lariane sono ora terze, a 4 punti, a -2 dalle prime, Trieste e Padova. Logicamente soddisfatto l’allenatore Pozzi. «Nella vittoria con Lerici ho apprezzato l’atteggiamento delle mie ragazze. Siamo stati umili e non abbiamo sottovalutato una formazione neopromossa. Siamo partito con un 6-0 e abbiamo tenuto l’acceleratore schiacciato. Una gara diventata facile per merito nostro».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.