Como Nuoto irriducibile. Ma la favorita Acquachiara ha la meglio a Muggiò

alt Pallanuoto. Quarto turno in serie A

Una Como Nuoto arrembante e ben organizzata sfiora l’impresa. Ma a spuntarla, per 7-8, è la favorita Acquachiara Napoli che, in una piscina di Muggiò colma di tifosi, si è dimostrata una formazione cinica.
Partono infatti bene gli ospiti che, con una doppietta al veleno dei temutissimi Petkovic e Di Costanzo, si portano subito avanti (0-2). I nuovi acquisti biancoazzurri Foti e Cesini sono i più reattivi e consentono ai compagni di rimanere aggrappati al match (2-3). Il secondo quarto

prosegue sulla falsariga del precedente. Ancora Foti concretizza il primo “uomo in più” per Como mentre Caprani, sul secondo rigore concesso ai partenopei, si immola su Luongo. Il cecchino di giornata è il partenopeo Petkovic che, nelle conclusioni dai 5 metri, è inarrestabile (4-6).
Al cambio di campo, domina l’incertezza. Specie quella arbitrale che appare poco comprensibile anche agli stessi giocatori: ne fa le spese il boa Tommy Busilacchi che esce definitivamente per tre falli gravi. I lariani si scuotono. E con una bomba nel sette di Pagani e una conclusione ravvicinata di Hrosik si aggiudicano il parziale con gli ospiti che appaiono in affanno.
Nell’ultima frazione di gioco la tensione agonistica ha la meglio sulla lucidità nelle conclusioni di entrambe le formazioni. Di Costanzo allunga (+2 per Napoli). La temperatura si fa incandescente e il centro-boa ospite Sadovy viene allontanato per proteste. Il difensore lariano Jelaca ne approfitta e accorcia (7-8). L’ultimo assalto lariano non dà i frutti sperati. Il sogno di fare lo sgambetto a una grande è così rinviato.
«Avremmo meritato il pareggio – sentenzia a fine gara Federico Pagani – Siamo stati bravi a tenere basso il punteggio. La rabbia è tanta ma siamo sulla strada giusta».
Sconsolato, il giovane Tommaso Busilacchi ammette: «Avevamo di fronte un grande avversario e siamo stati all’altezza. Le mie tre espulsioni subite? Non so spiegarmele».

Paolo Contangelo

Nella foto:
Le gara con i partenopei

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.