Como-Pavia: atteso il nulla osta per il Sinigaglia
Senza categoria

Como-Pavia: atteso il nulla osta per il Sinigaglia

Lo stadio Sinigaglia visto dal Monumento ai Caduti

Como-Pavia allo stadio Sinigaglia: la commissione provinciale di vigilanza, che dovrà dare la sua valutazione sull’agibilità, è attesa domani nell’impianto per valutare la situazione e dare il nulla osta in vista del derby di domenica prossima.
Attesa per la commissione ma non solo: anche dal mercato i tifosi attendono l’arrivo di un nuovo attaccante che possa rinforzare l’organico a disposizione dell’allenatore Antonio Andreucci.
La mancanza di concretezza sottorete ha infatti influito domenica scorsa sull’esito della gara di Tortona.
In vantaggio per 1-0 (rete di Federico Gentile al 22’ del primo tempo), i lariani sono stati raggiunti nei minuti finali dai padroni di casa, che hanno così conquistato il primo punto della stagione.
Il Como, dal canto suo, ha chiuso con sette punti il trittico di gare disputate nel giro di otto giorni: successo a Varese e con l’Arconatese e il pari di Tortona.
«Abbiamo creato buone occasioni ma non siamo riusciti a portare a casa il successo: era una gara che dovevamo chiudere a nostro favore» ha detto mister Antonio Andreucci, a proposito della partita di Tortona.
«Dobbiamo prenderci questo punto e accettare il risultato – ha aggiunto – Noi sappiamo che dobbiamo lavorare perché in questo primo scorcio di campionato siamo in ritardo. Noi forse meritavamo qualcosa in più, ma il Derthona è stato bravo a crederci fino all’ultimo, a mettere entusiasmo. Il Como è in crescita, ma nessuno ci regalerà nulla e dovremo essere bravi a far tesoro di tutte le esperienze».
Ai suoi giocatori un messaggio chiaro: «In determinati momenti ci siamo messi a giochicchiare e quando lo fai in queste situazioni l’avversario porta a casa il suo risultato. Non era un campo dove mettersi a fare poesie e noi invece abbiamo fatto poesie: il Derthona giustamente ne ha approfittato» ha concluso Andreucci.
La classifica del girone A di serie D è ancora abbastanza compatta anche se c’è chi sta già provando la fuga. È il caso del Gozzano e della Caronnese, che guidano la graduatoria a punteggio pieno.
Il Gozzano nell’ultimo turno si è imposto per 2-1 sul campo del Seregno, mentre la Caronnese ha superato in casa per 3-2 la Folgore Caratese nel match che metteva di fronte due formazioni sempre vincenti. Alle loro spalle inseguono OltrepoVoghera (10 punti), Pro Sesto e la stessa Caratese (9). Poi arrivano Inveruno (8), Como, Chieri e il Borgosesia (7).
Nel prossimo turno i lariani attendono il Pavia, reduce dall’affermazione con l’Olginatese, con i primi punti conquistati in campionato dopo una partenza decisamente negativa.
La gara successiva, invece, domenica 1° ottobre, sarà proprio sul terreno della Caronnese. E già ci si chiede se saranno presi nei confronti della tifoseria lariana: dopo gli scontri di Varese, infatti, la sfida con l’Arconatese è stata disputata a porte chiuse, mentre la trasferta di Tortona è stata vietata.
Massimo Moscardi

19 Set 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto