Como, Rubinho saluta e paga l’indennizzo. Ambrosini al Modena
Sport

Como, Rubinho saluta e paga l’indennizzo. Ambrosini al Modena

C’eravamo tanto amati. Anzi, nemmeno poi tanto, visto che il matrimonio (calcistico) è durato meno di un mese, dal 14 dicembre al 13 gennaio. Il portiere Rubinho, come annunciato, ha lasciato il Calcio Como per andare al Genoa, costretto a sostituire Mattia Perin, gravemente infortunato.

Ma come sono andate le cose? «Al giocatore è arrivata una offerta da una squadra di categoria superiore, con un ingaggio più alto e con la prospettiva di una collaborazione post carriera», ha spiegato ieri una conferenza stampa il direttore generale Diego Foresti. «Come potevamo dirgli di no? Non potevamo trattenere un elemento scontento, che se ne voleva andare a tutti i costi». E così è arrivato il via libera, che per il portiere brasiliano non è stato indolore: pur di avere l’assenso, Rubinho ha rinunciato ai soldi finora maturati dal club lariano. Non solo, ha anche pagato un indennizzo «per danno d’immagine e organizzativo», ha spiegato il curatore fallimentare Francesco Di Michele, che si è mosso con il nulla osta del giudice Marco Mancini e del presidente del Comitato creditori Fabrizio Diana.

«Il giocatore pur di rescindere si è detto disposto a offrire una cifra – ha spiegato il curatore – ma, al di là di questo, prima di liberarlo è stata seguita la prassi burocratica richiesta dalle normative». Il Calcio Como, infatti, non è in una fase “normale” e far partire un giocatore non è comunque semplice. «In ogni caso i soldi di Rubinho ci aiutano ad andare avanti nella gestione della società», ha sottolineato ancora Di Michele. E da un punto di vista tecnico? Il club sta cercando un nuovo portiere e potrebbe valutare l’ipotesi di cedere in prestito Diamante Crispino, in ripresa dopo l’operazione a un ginocchio: il suo ritorno è atteso tra 2-3 settimane. In entrata si fanno i nomi di Paolo Branduani (Spal) ed Ermanno Fumagalli (Pro Piacenza). Intanto è stato raggiunto l’accordo per la partenza del difensore Cesare Ambrosini, destinato al Modena. Manca solo l’ufficializzazione.

14 gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto