Como, scende la richiesta di cassa integrazione totale. Rimane difficile però la situazione nel tessile
Cronaca, Economia

Como, scende la richiesta di cassa integrazione totale. Rimane difficile però la situazione nel tessile

Il settore tessile guarda al futuro Il settore tessile guarda al futuro

Cala la richiesta di cassa integrazione totale da parte delle aziende comasche (-42,7%), anche se alcuni comparti, a partire dal tessile, fanno invece segnare un innalzamento, ad esempio, delle ore di cassa integrazione ordinaria. Sono questi i due indicatori principali che emergono dal quarto rapporto Uil del Lario sulla cassa integrazione nelle Province di Como e Lecco, relativo al primo quadrimestre del 2018 messo a confronto con lo stesso periodo del 2017. Scendendo nel dettaglio a Como scendono in maniera sostanziosa le ore di cassa integrazione straordinaria che fanno registrare un -64,3% e addirittura un -99,6% per quelle in deroga. Come detto però cresce la percentuale delle ore di cassa integrazione ordinaria che punta a quota +4% nel comasco con il settore tessile che, nel primo trimestre del 2018, ha inciso con un +66,4% mentre diminuisce questo dato se si guarda al settore della meccanica e della metallurgia (-78,8%). A livello globale la cassa integrazione diminuisce in tutti settori produttivi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente tranne che nel settore dell’edilizia per quanto riguarda le aziende della Provincia di Como: Industria -41,5%, edilizia +66,3%, artigianato -100,0%; commercio -60,8%. Rilevante il calo dei lavoratori in cassa integrazione nel primo quadrimestre 2018: a Como -1.082. «Il rapporto conferma la flessione della richiesta di cassa integrazione totale. I dati relativi all’utilizzo della cassa integrazione evidenziano che se si può parlare di una ripresa economica più marcata per le imprese metalmeccaniche non lo è allo stesso modo per quelle tessili e il settore dell’edilizia che continuano a vivere una situazione di incertezza», spiega Salvatore Monteduro segretario Generale Cst Uil del lario.

29 maggio 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto