Como, sentinelle contro i “furbetti” della spazzatura

Una vera e propria montagna di rifiuti: 750 tonnellate l’anno. È quella ammassata nei compattatori del mercato coperto di Como. «Una quantità spropositata che, ovviamente, è anche opera dei soliti furbetti. C’è infatti chi arriva da fuori e, senza avere alcun legame con le attività del mercato, butta qui la spazzatura. Spesso si tratta di oggetti anche molto ingombranti», dice Bruno Magatti, assessore all’Ambiente di Palazzo Cernezzi.

E così, entro breve, arriveranno vere e proprie sentinelle. Controlleranno il deposito dei rifiuti degli operatori del mercato e vigileranno affinché non vi siano gli abusivi del pattume.
Un servizio che partirà inizialmente in via sperimentale. Nella prima fase, i vigili controlleranno e, se necessario, daranno multe. Poi verranno sostituiti da un presidio fisso.
Ulteriori particolari sul Corriere di Como in edicola mercoledì 26 marzo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.