Como senza gas a mezzogiorno, ristoratori su tutte le furie
Cronaca

Como senza gas a mezzogiorno, ristoratori su tutte le furie

Un guasto ha rovinato il pranzo alle famiglie e ai turisti

Como senza gas. Fornelli spenti all’ora di pranzo in buona parte del centro storico e in alcune zone più periferiche. Senza alcun preavviso, molti cittadini – e soprattutto decine e decine di ristoratori – si sono ritrovati senza gas o con un’erogazione ridotta al minimo, appena sufficiente a scaldare una pietanza.
Un problema serio per tutti, dalle famiglie ai cuochi e agli chef dei locali del centro, che si sono scusati con i clienti e si sono visti costretti a offrire a turisti e comaschi piatti freddi o al forno. Si sono “salvate” le pizzerie, che con forni elettrici e a legna hanno potuto accontentare i clienti senza problemi.
Problemi che sono stati riscontrati, come detto, non solo nei ristoranti, ma anche in molte utenze domestiche, dove il gas mancava completamente.
Non si trattava ovviamente di un intervento di manutenzione programmata, ma di un guasto non prevedibile che ha messo in crisi buona parte della distribuzione del gas a Como, curata dall’azienda 2i Rete Gas, con sede legale a Milano, in via Albricci.
Dal Comune spiegano come all’origine del malfunzionamento vi sia stato un problema di pressione nell’impianto che ha fatto scattare il blocco della rete. Nel pomeriggio i tecnici dell’azienda erano ancora distribuiti in tutta Como per cercare di risolvere il problema. Il servizio è stato ripristinato ovunque tra le 17 e le 17.30.
Il disservizio e soprattutto la carenza di informazione sul ripristino dell’erogazione ha mandato letteralmente su tutte le furie i ristoratori comaschi.
«Abbiamo ricevuto decine di segnalazioni da parte di associati – spiega il direttore di Confcommercio Como, Graziano Monetti – Il problema era che chiamando il numero verde dell’azienda non si ricevevano assistenza e in qualche caso neppure risposte. Il guasto si è verificato proprio nelle ore in cui le cucine devono lavorare. Settembre è poi un mese in cui la città è piena di turisti. Si è trattato di un danno difficile da quantificare. Come associazione – conclude il direttore – chiederemo subito all’azienda quantomeno di migliorare l’informazione e l’assistenza alle utenze commerciali, che dipendono totalmente o in parte dall’erogazione del gas».
In serata il responsabile tecnico di 2i Rete Gas per Como ha fatto sapere che la mancanza di pressione in un tratto di rete si è verificata nel corso di un intervento di manutenzione ordinaria. Le richieste di pronto intervento registrate sono state 178 tra le 13 e le 15.30 lungo circa 90 strade della città. I problemi sono stati risolti dalla metà del pomeriggio, anche se i tecnici di sono rimasti fino a sera nelle zone critiche della città per verificare la tenuta della rete.

5 settembre 2017

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto