Cronaca

Comocrea, da lunedì a Villa Erba torna il disegno tessile

altDa ogni parte del mondo

Dodici espositori italiani, undici inglesi e un francese per l’edizione numero 49 di Comocrea, la rassegna dedicata al disegno tessile in programma il 25 e 26 marzo prossimi a Villa Erba. «Complessivamente, lunedì mattina a Cernobbio saranno presentate 30-40mila nuove idee uniche e originali, a testimonianza della capacità degli esponenti della categoria di essere innovativi e creativi», sottolinea Fulvio Alvisi, presidente dell’Associazione Italiana Disegnatori Tessili.
Agli operatori, provenienti da ogni parte del mondo, saranno presentati i disegni che saranno poi protagonisti nella stagione autunno-inverno 2014-2015. «La decisione, presa lo scorso anno di portare a tre le date, aggiungendo

anche l’appuntamento di giugno si è rivelata vincente – dice Alvisi – Con tre appuntamenti siamo in grado di essere più vicini al nostro target di riferimento e ai tempi della moda che si sono modificati. Dopo il primo evento di marzo, le manifestazioni successive sono in programma a giugno e ottobre».
«Alcuni anni fa abbiamo assistito alla fuga della produzione verso Paesi che offrivano prezzi più bassi – continua Fulvio Alvisi – Oggi assistiamo a un riequilibrio perché la capacità di essere competitivi si gioca sulla qualità del servizio offerto e sulla capacità di essere vicini al cliente. Bisogna sapersi mettere in gioco con le armi della qualità e dell’eccellenza«.
A Comocrea sarà presente anche il Setificio Paolo Carcano, che esporrà una originale installazione realizzata dagli studenti con la partecipazione dell’artista Afran. «La possibilità di partecipare a Comocrea ci permette di mostrare una delle tante attività che facciamo all’interno della scuola – sottolinea il preside, Roberto Peverelli – Il rapporto tra scuola e impresa oggi più che mai è indispensabile. Occorre portare nella scuola l’esperienza di chi lavora sul territorio e al contempo portare gli studenti sul territorio e nelle aziende». Il numero degli studenti del Setificio è in forte aumento. «Abbiamo registrato una crescita delle iscrizioni del 40%, al punto da dover limitare i nuovi studenti per problemi di spazio – spiega il preside – È un problema che dobbiamo affrontare e speriamo si possa fare in tempi brevi». «Il Setificio, anche con il lavoro della Fondazione, resta il punto di riferimento del tessile – dice Fulvio Alvisi – Dobbiamo continuare a sviluppare il rapporto tra scuola e impresa perché questo resta un settore che offre buone opportunità ai giovani. La formazione però è indispensabile perché il mercato richiede figure qualificate». L’installazione, “Estetica, identità, società”, sarà esposta per la prima volta in occasione di Comocrea. L’opera è il risultato del lavoro di 150 ragazzi, ciascuno autore di un singolo “mattone”. Ogni particolare poi, nel prossimo futuro diventerà lo spunto per realizzare motivi di decorazione tessile.

Anna Campaniello

Nella foto:
Un momento dell’edizione di Comocrea dell’ottobre scorso (Fkd)
22 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto