Economia

“ComoCreaInterni” parla al mondo da Cernobbio

altAl via la fiera del disegno tessile per arredamento, piccola ma di eccellenza
(f.bar.) Una fiera all’apparenza spartana ma decisamente ben congegnata. Allestita in una tensostruttura di 600 metri quadrati in piazza Risorgimento a Cernobbio – vista lago – ospita 20 studi specializzati nel disegno tessile per l’arredamento.
Qui, da ieri mattina, è partita l’edizione 2014 di “ComoCreaInterni”, la rassegna dedicata al comparto. Un settore di nicchia – come altrettanto di nicchia è la location – ma che ha risentito meno della crisi. All’interno – fino al prossimo venerdì 9 maggio – sono all’opera 6 studi di Como e due di Milano. I restanti 12 arrivano dal resto del mondo.

«Il mercato estero continua a rappresentare uno degli sbocchi più gettonati per il disegno tessile d’arredamento – spiega Fulvio Alvisi, presidente del consorzio ComoCreaInterni che organizza la rassegna – La nostra bravura e il “Made in Italy” continuano ad attirare gli stranieri».
Agli italiani si affiancano, in questa nuova edizione, americani, austriaci, francesi, inglesi, tedeschi e svizzeri. «Un fatto – afferma ancora Alvisi – che sottolinea proprio la provenienza diversificata dello stile espresso nel tessile dell’arredamento, che trova ancora una volta nella creatività italiana il punto di riferimento per concentrare l’attenzione dei buyers internazionali di settore».
Il calo nel numero degli espositori – nel 2013 erano 26 – non è nemmeno ritenuto un elemento particolarmente negativo.
«Trattandosi di una rassegna ultraspecialistica, non ha senso ragionare e parlare di crisi davanti a un calo di 4 o 5 studi di design – spiega Alvisi – Oggi le fiere servono soprattutto per confrontarsi, vedere le novità, discutere. E non sono più soltanto un mezzo per concludere affari». La rassegna vede anche la partecipazione dell’assessorato alla Cultura del Comune di Cernobbio. E ieri pomeriggio, all’inaugurazione, era presente anche il sindaco Paolo Furgoni. Anche quest’anno, come nel 2013, sono protagonisti i piccoli alunni della scuola primaria di Cernobbio, che hanno decorato un ambiente con materiale ricavato da elementi riciclati. I ragazzi, presenti a Cernobbio, sono stati aiutati da due professionisti comaschi, Aligi Peverelli e Ornella Coppola.
«Tra loro ci potrà magari essere qualche disegnatore del futuro. Sarà fondamentale acquisire tutte le competenze tecniche e artigianali proprie del mestiere – dice Peverelli – Sempre di più anche questo lavoro si sta informatizzando. E c’è bisogno di nuove figure, di disegnatori che facciano il lavoro direttamente sul pc e non più a mano».
Il futuro, per il settore, presenta una sfida ambiziosa. «Il nostro sforzo dovrà essere quello di arricchire i processi industriali con il nostro sapere artigianale e fare in modo – conclude Fulvio Alvisi – che la maestria e il “Made in Italy” si diffondano nei grandi mercati internazionali».
Intanto questa mattina a Villa Erba, a pochi metri da piazza Risorgimento, si inaugura la XXII edizione di “Proposte”, l’anteprima mondiale del tessuto d’arredamento e tendaggio. I migliori industriali europei del tessile d’arredo esporranno le proprie collezioni fino al 9 maggio prossimo.

Nella foto:
Un’immagine dell’edizione 2014 di ComoCreaInterni pubblicata sull’account Twitter ufficiale della fiera inaugurata ieri a Cernobbio
7 Maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto