Comuni: anche Albiolo, Rodero e Valmorea puntano alla fusione

Nuova fusione tra Comuni in vista nel Comasco. A puntare all’unificazione sono questa volta le amministrazioni di Albiolo, Rodero e Valmorea, i cui sindaci ieri mattina hanno illustrato l’iniziativa in una conferenza stampa. L’obiettivo, è stato spiegato nell’incontro che si è svolto nel municipio di Valmorea, è chiamare alle urne i residenti dei tre paesi nell’ottobre del 2017, questa la data prevista per il referendum popolare che dovrà approvare o respingere il progetto di fusione. In caso positivo, nascerebbe una nuova realtà amministrativa di oltre 6.700 abitanti.

Ieri è partita la campagna informativa necessaria per coinvolgere i diretti interessati, ovvero i residenti dei tre piccoli Comuni posti ai margini del territorio lariano, tra Olgiate Comasco, la Svizzera e la provincia di Varese. Sono previste tre assemblee pubbliche in ciascun Comune per presentare lo studio di fattibilità del progetto di fusione e il percorso partecipativo che dovrebbe portare, nelle intenzioni delle tre amministrazioni, all’unione. La prima si terrà nel centro civico di Rodero lunedì alle 21, poi sarà la volta di Albiolo, dove l’appuntamento è fissato per martedì 13 dicembre alle 21 nel centro civico di via Indipendenza. Toccherà infine a Valmorea: l’incontro pubblico si terrà giovedì 15 dicembre, sempre alle 21, nella sala consiliare.

Articoli correlati