Concessione scaduta, chiude l’Onda di Cernobbio

Cernobbio

La lettera aperta dei gestori della struttura

L’Onda di Cernobbio si infrange sugli scogli della burocrazia. Il bar frequentatissimo della Riva ha chiuso per scadenza della concessione. Riaprirà sicuramente, anche se non si sa quando. E intanto offre a maggioranza e opposizione un’occasione imperdibile di polemica.

L’attuale sindaco Matteo Monti e il suo predecessore, Paolo Furgoni, si palleggiano le responsabilità della mancata pubblicazione del nuovo bando, mentre i gestori scrivono una lettera aperta su Facebook, nella pagina di Sei di Cernobbio se, per informare i cittadini sui motivi della chiusura.

«Dopo 45 anni di gestione della mia famiglia – scrive Elena Santoro – naturalmente faremo di tutto per continuare la nostra passione, partecipando al bando con diritto di prelazione, con la speranza che i tempi non siano troppo lunghi».

In poche ore, il post ha ottenuto 200 “mi piace”, mentre sono stati oltre una cinquantina i commenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.