Condannato il maniaco del centro città: sei anni e sei mesi di pena

questuraA Patrizio Fadda, 26 anni, venivano contestati cinque episodi (per uno è stato assolto) a poche settimane di distanza tra il novembre 2011 e il gennaio 2012

Sei anni e sei mesi di pena per il violentatore seriale del centro storico di Como, il 26enne Patrizio Fadda. La decisione è stata presa questa mattina dal giudice dell’udienza preliminare Francesco Angiolini. Il pubblico ministero, Simona De salvo, aveva chiesto invece otto anni. La difesa, rappresentata dall’avvocato Davide Brambilla, ha optato per il rito Abbreviato ottenendo lo sconto di pena.
Erano cinque gli episodi contestati al giovane: per uno di questi, un palpeggiamento datato 24 novembre 2011, Fadda è stato assolto, mentre la tentata violenza sessuale del 28 novembre 2011 in via Stoppani è stata derubricata in tentata rapina. Confermate le altre accuse (quella dell’8 gennaio 2012 e quella del 15 dicembre 2011), compresa la violenza sessuale avvenuta il 20 dicembre in un autosilo di viale Lecco. Tutte aggressioni, come è ben possibile vedere, avvenute in pochissimi giorni l’una dall’altra e che portarono ad una notevole preoccupazione tra le donne che abitualmente frequentano il centro città. A fermare Fadda furono gli uomini della Questura di Como che lo arrestarono poche ore dopo l’ultima tentata violenza in via Borsieri in gennaio. Il giovane condannato questa mattina ha già alle spalle altre due sentenze per episodi di violenza sulle donne rimediate a Cagliari: 6 anni e 8 mesi per palpeggiamenti a studentesse e 4 anni e 6 mesi per una violenza su una giovane avvenuta in un parco della città sarda.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.