Confcommercio «Non esagerate con la Tares»

L’appello

Uniti contro la Tares. La Confcommercio Como lancia un appello ai sindaci. «Siate solidali con le imprese – dice il presidente Giansilvio Primavesi – considerata la crisi economica ci auguriamo che le amministrazioni trovino modalità alternative per recuperare risorse, incidendo in primo luogo sulle voci di spesa e ottimizzando i costi sui rifiuti».
L’invocazione deriva dall’analisi dei numeri. Negli ultimi 20 anni – afferma uno studio di Confcommercio e Centro Europeo Ricerche – la

spesa corrente delle amministrazioni centrali è cresciuta del 53%, quella di Regioni, Provincie e Comuni del 126% e quella degli enti previdenziali del 127%.
Conseguenza: una esplosione del gettito derivante dalle imposte a livello locale con un aumento del 500%. L’incidenza di addizionali regionali e comunali Irpef è quasi triplicata. «Il criterio di calcolo della nuova Tares va rivisto», conclude Confcommercio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.