Confuso e senza casa, i carabinieri pagano l’albergo

Carabinieri

Salvano un uomo trovato in stato confusionale sulla Napoleona e poi gli pagano una stanza per la notte. Intervento che va oltre l’istituzionale dei carabinieri della compagnia di Como, che hanno soccorso un disoccupato in una situazione di grave disagio dopo aver perso il posto di lavoro. L’intervento risale ad alcune sere fa. La chiamata per la segnalazione di un uomo in stato confusionale e di agitazione che vagava sulla via Napoleona si è trasformato in un esempio di solidarietà e generosità. Al momento della richiesta di intervento, attorno alle 20 del 13 giugno, la centrale operativa ha inviato una pattuglia con due militari dell’Arma della stazione di Albate in via Napoleona.

Sulla trafficata arteria viaria, i carabinieri hanno trovato l’uomo, 55 anni, che vagava in evidente stato di agitazione psicofisica, rischiando di essere travolto dalle auto. Dopo averlo avvicinato, tranquillizzato e messo in sicurezza, i carabinieri hanno iniziato a parlare con l’uomo per capire meglio la sua situazione. Il 55enne ha rivelato di essere un operaio e di aver perso da poco il lavoro. Disoccupato, l’uomo si è trovato in una situazione di povertà e ha perso anche la casa. Dopo aver provato senza successo a trovare una struttura pubblica disponibile ad accogliere il 55enne per la notte, i carabinieri, rispondendo alla sua richiesta di trovare una sistemazione momentanea per ristorarsi, hanno accompagnato l’uomo in un albergo e si sono accollati  la spesa della camera.

Articoli correlati