Il Conservatorio Giuseppe Verdi si apre al territorio

Una lunga serie di iniziative, che vanno dagli eventi per il vicino Natale a concerti, collaborazioni con istituzioni del territorio, laboratori, incontri con personaggi noti, seminari e master.
In sintesi è questa l’attività del Conservatorio “Verdi” di Como, che ha presentato i suoi programmi tra il 2017 che sta per finire e il 2018. Attività che hanno già preso il via l’8 dicembre con una serata con Coro da Camera a Vigevano e proseguita ieri sera con il Concerto di Natale nel Duomo di Como in collaborazione con la Cattedrale e l’Accademia di musica e danza Giuditta Pasta. Lunedì 18, solisti, strumenti e coro del Conservatorio diretta da Antonio Eros Negri si esibiranno nella Chiesa di Cernobbio.
A gennaio 2018 sarà avviata la locandina del “Sabato in musica” che ha come comune denominatore il progetto d’istituto approvato dal consiglio accademico e imperniato sul tema “Debussy e i debussisti: radici, influenza e fortuna di uno stile”. Gli eventi musicali che vedranno quali protagonisti gli studenti saranno inoltre realizzati in collaborazione con altre realtà del territorio: dal Comune di Lipomo all’Accademia di Porto Ceresio; e ancora l’Università di Milano-Bicocca e il Sociale di Como.
Non mancheranno appuntamenti dedicati alla musica sacra in alcune chiese comasche. A fianco dei concerti veri e propri sono state previste le attività didattiche aggiuntive che coinvolgono sia i docenti, sia musicisti esterni al Conservatorio ma impegnati nel raccontare la propria esperienza agli studenti.
Nel bicentenario della morte, è stata predisposta una locandina che ricorda il compositore e violinista Francesco Pasquale Ricci.
Sono stati infine organizzati i tradizionali “open day”, la programmazione del corso di musica elettronica e tecnologie del Suono, oltre che incontri con celebri musicisti e laboratori strumentali.

Articoli correlati