Conte,non giudicare reddito cittadinanz

Riforma è in linea con migliori pratiche welfare in Ue

(ANSA) – ROMA, 6 FEB – La valutazione di una misura complessa quale il Reddito di Cittadinanza, che richiede, proprio in riferimento alla componente di attivazione sociale e lavorativa, il rafforzamento dei relativi servizi, non può essere effettuata, sarebbe irragionevole, a meno di un anno dalla sua entrata in vigore, in quanto richiede un tempo congruo per poterne valutare con completezza l’efficacia". Lo dice il premier Giuseppe Conte rispondendo al Question Time al Senato. La riforma "è in linea con le migliori pratiche di welfare già sperimentate in Ue", aggiunge

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.