Convalle chiusa alle auto per i grandi eventi, così il piano del traffico gestirà l’emergenza

traffico in città

Chiudere la convalle del capoluogo lariano – la parte più bassa, il centro di Como – ai non residenti. Idea «suggestiva», secondo l’assessore alla Viabilità di Palazzo Cernezzi, Vincenzo Bella, ma poco praticabile. Almeno come assetto definitivo.
Ma chiudere gli accessi principali alla città in caso di grandi manifestazioni o di afflussi straordinari, invece, potrebbe essere una soluzione al traffico in condizioni eccezionali, come quelle verificatesi lo scorso 8 dicembre in occasione della “Città dei Balocchi”, con code che hanno messo a dura prova viabilità e sicurezza in tutta la convalle. Lo spunto è stato suggerito martedì sera, in diretta tv, da un telespettatore: nel corso della trasmissione di Espansione Tv Etg+ sindaco si parlava del grande afflusso durante il periodo natalizio, dei relativi disagi e delle possibili soluzioni.
Il cittadino chiedeva la possibilità – in una prospettiva di lungo periodo – di chiudere la convalle ai non residenti.
Un’area C, come avviene da tempo a Milano? «A Como sarebbe impossibile – spiega l’assessore alla Viabilità del Comune di Como Vincenzo Bella – perché alcune direttrici, in assenza di una circonvallazione, devono rimanere libere. I quartieri e le zone della provincia collegate dalla convalle devono poter comunicare».
«Diversa e più percorribile – continua l’assessore Vincenzo Bella – è l’idea di chiudere alcuni accessi alla convalle in occasione di grandi manifestazioni o flussi di traffico eccezionali. Un filtro in via Milano, a San Martino, Villa Olmo, via Torno e via Bixio. I professionisti che dovranno redigere il piano del traffico comunale dovranno espressamente studiare anche questa soluzione. Chiudere o limitare gli accessi alla città durante i grandi eventi con un modello ben strutturato – conclude Bella – è una strada da valutare».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.