Coppa Italia: conto alla rovescia per la semifinale Cantù-Brescia

«Non credevo che potesse accadere. Però avevo la massima fiducia nei miei giocatori». Parole di coach Marco Sodini dopo la vittoria nei quarti di Coppa Italia contro l’Armani Milano: sovvertendo ogni pronostico, la Red October Mia Cantù ha vinto il derby di Firenze con il punteggio di 105-87.
Una gara che di diritto entrerà tra le più belle nella storia del club brianzolo. Cantù era sfavorita e affrontava una corazzata costruita per vincere in Italia e far bene in Europa. Coach Sodini non aveva a disposizione gli infortunati Ralndy Culpepper e Andrea Crosarioli. Eppure la sua squadra ha giocato una gara perfetta: Cantù è stata avanti dall’inizio alla fine, ha allargato sempre di più il suo margine e ha saputo tenere Milano lontano, quando in molti, da un momento all’altro, si attendevano il rientro e il sorpasso dell’Armani.
Grinta, carattere, voglia di vincere, continuità: questi gli ingredienti del successo della Red October Mia, che oggi alle 20.45 affronta la sfida di semifinale contro la Germani Brescia.
«A pochi secondi dalla fine ho bloccato Smith perché, con la gara ormai vinta, continuava a difendere con intensità», ha spiegato alla fine Sodini.
E proprio l’americano è stato tra i migliori del club brianzolo, anche se, vista la circostanza, sarebbe ingiusto pescare tra i singoli. «Quanti minuti hanno giocato in campionato Raucci, Tassone e Maspero? Pochissimi – ha detto il coach di Cantù – Ma sono scesi in campo e hanno dato un apporto fondamentale. Cournooh è stato male prima della partita: ha avuto problemi digestivi, ma alla fine è stato protagonista. Tutti sono stati pronti e hanno messo una grandissima energia».
Per la sfida di questa sera, da valutare le condizioni di Thomas: il giocatore canturino a pochi minuti dalla fine è uscito per un problema ad una caviglia.
«Farò l’appello prima della partita – ha concluso Marco Sodini – Vedremo chi ci sarà».
Ovviamente deluso Simone Pianigiani, allenatore della formazione milanese: «Abbiamo fatto troppi errori – sono state le sue parole alla fine del derby di Firenze – Sicuramente dovevamo approcciare questo incontro in una maniera differente».
Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.