Corda, in totale 10 turni di stop

alt

L’ex del Como sempre grintoso

Incorreggibile Ninni Corda. All’inizio della stagione, proprio in una intervista al “Corriere di Como”, prima della gara tra il suo Savona e gli azzurri aveva dichiarato: «Un po’ mi sono calmato, anche se la grinta non manca mai. In questa stagione mi sono preso già due giornate di squalifica e mi sono giocato il bonus».
Come è noto, quando era sul Lario, Corda era un “fumantino” e i cartellini rossi per lui e il suo vice dell’epoca, Giovanni Scanu, erano diventati una consuetudine

domenicale.
All’inizio di questo torneo, il mister di Nuoro aveva appunto annunciato di essere più tranquillo, ma alla fine… non è andata così.
In occasione dell’ultima gara con la Pro Vercelli, Corda è stato espulso per proteste e minacce all’arbitro. Risultato: tre giornate di squalifica. Dopo la partita con il Lumezzane, lo stop era stato di quattro turni. In totale, per lui, le gare seguite dalla tribuna sono state dieci. E in panchina c’è andato Giovanni Mattu che, oltre a essere il vice di Corda, è anche suo cognato.

Nella foto:
Ninni Corda ai tempi in cui allenava il Como

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.