Sport

Cori discriminatori a Bergamo, diffidata la curva del Como

1curvac

Insulti durante la partita contro l’AlbinoLeffe. Al prossimo episodio scatta la squalifica
Insulti contro Bergamo e i bergamaschi. La cosiddetta “discriminazione territoriale”. Se ne è parlato tanto per la serie A ma ora il provvedimento tocca da vicino anche Como, la sua squadra e la sua curva. Perché, dopo la gara di sabato contro l’AlbinoLeffe, è arrivata una diffida del giudice sportivo. Un’ammonizione: il che significa che al prossimo coro di questo tipo scatterà la squalifica per i tifosi lariani. Tecnicamente la squalifica è scattata, ma con la sospensione della sanzione. Dunque, per essere chiari, tutti potranno andare allo stadio regolarmente venerdì sera in occasione dell’anticipo contro la Reggiana. 

«Bergamasco pezzo di…» è il coro che è stato udito sabato allo stadio di Bergamo durante il match con l’AlbinoLeffe. Un coro che si sente da decenni. Ma con la questione della “discriminazione territoriale” ora non c’è più tolleranza. 
Ma cosa dice il dispositivo: “Durante il 1° tempo di gara nell’arco di circa tredici minuti sostenitori della società Como, in campo avverso, valutabili in numero di circa cinquanta (su un totale di circa cento sostenitori presenti nella curva sud dello stadio) intonavano cori inneggianti alla discriminazione territoriale verso la città di Bergamo. Tali cori sono stati chiaramente percepiti dal commissario di campo e dal collaboratore della Procura Federale”.
La conseguenza è, come detto, l’ammonizione per i tifosi lariani: «Viene inflitta alla società Como la sanzione della chiusura del settore dello stadio abitualmente occupato dalla tifoseria cosiddetta “ultras” per una gara effettiva» afferma ancora il dispositivo. 
Per ora si tratta solo di un avvertimento: l’esecuzione viene sospesa, ma in caso di recidività si procederà all’effettiva disputa del match con lo specifico settore chiuso. 
La società lariana potrebbe valutare l’ipotesi di fare ricorso anche se, visto lo stato di “tolleranza zero” che si registra in questo periodo, non si sa fino a che punto potrebbe essere coronato da un successo e da un annullamento della sentenza.
Da parte del club su questo fronte non ci sono dichiarazioni: il presidente Pietro Porro ha optato per un silenzio stampa, almeno riguardo la vicenda della squalifica della curva e quindi la società non commenta. Sicuramente l’argomento sarà al centro del consiglio d’amministrazione del club, che è previsto oggi. 
Una vicenda che comunque crea non poca apprensione fra i dirigenti per vari motivi, per l’immagine del Como e della città, per la questione economica – le sanzioni sono comunque abbastanza pesanti – sia per il fatto di gestione dell’ordine pubblico di fronte a una eventuale chiusura di un settore.
La società peraltro, se la cosa dovesse ripetersi, potrebbe subire una pesante sanzione in termini economici. Per quanto riguarda i tifosi, invece, il blocco riguarderebbe anche gli abbonati. Mettendo il caso che la curva venga chiusa, il tifoso con tessera non potrà acquistare il tagliando di tribuna, tanto per essere chiari.
Dal giudice sportivo, peraltro, è arrivata anche la squalifica per un turno del giocatore azzurro Andrea Schenetti, espulso nel finale della partita contro l’AlbinoLeffe. Nella Reggiana mancheranno il portiere Niccolò Bellucci, pure espulso nell’ultimo turno e il difensore Francesco Rampi (somma di ammonizioni).
Una ulteriore curiosità spulciando i provvedimenti della Lega Pro: l’ex del Como Davide Sentinelli, che ora milita nella Torres, è stato stangato dal giudice sportivo. Tre turni di stop per «atto di violenza verso un avversario» e per avere rivolto al direttore di gara una frase offensiva dopo aver visto il cartellino rosso.
Tornando al Como, ci sono anche – per fortuna – buone notizie. L’attaccante lariano Antonio Gammone ha infatti segnato una rete nella sfida Italia Lega Pro-Norvegia dell’International Challenge Trophy. L’incontro si è chiuso sul 2-2.
Tutti questi temi saranno analizzati domani alle 21.30 su Etv nella trasmissione “Etg+ Sport”, anticipata al giovedì. I tifosi possono intervenire scrivendo all’indirizzo etgsport@espansionetv.it.

Massimo Moscardi

Nella foto:
La curva lariana, o comunque il settore degli “ultras”, alla prossima sanzione sarà chiuso d’ufficio, con una multa per il Calcio Como. Dopo i cori di “discriminazione territoriale” a Bergamo è scattata una ammonizione
19 Nov 2013

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto