Coronavirus, altri tre indagati per morti Rsa Vercelli

In inchiesta procura anche due medici e coordinatrice Oss

(ANSA) – VERCELLI, 02 SET – Si allarga l’inchiesta sui decessi, più di quaranta, nella casa di riposo di Vercelli durante il picco dell’emergenza Covid. La procura, che indaga per omicidio colposo plurimo e per epidemia colposa, ha iscritto altre tre persone nel registro degli indagati. Sono due medici, nei confronti dei quali viene ipotizzata l’omissione d’atti d’ufficio, e la coordinatrice degli Oss. Già indagati il direttore della casa di riposo, Alberto Cottini, e la direttrice sanitaria, Sara Bouvet, oltre a Chiara Serpieri, dg dell’Asl di Vercelli accusata di omissione d’atti d’ufficio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.