Coronavirus, De Sfroos dedica una canzone a medici e paramedici

Davide Van de Sfroos San Siro

Una voce nella notte che dice rabbia e speranza. Davide Van De Sfroos su Facebook dedica una canzone, “Infermiera”, a medici e paramedici “a cui ci affidiamo e che cerchiamo di aiutare con il nostro comportamento” dice il cantautore. Ecco una parte del testo che racconta dal punto di vista di una infermiera la vita quotidiana nella trincea di un ospedale: “Padre nostro bombardato, Padre dei padri che ho assistito, varda gioe/ ascolta tutti i tuoi figli strani che pregano senza usare le mani, quelle ci servono qui / Padre del fuoco di questa guerra come in cielo, così in terra, dimmi almeno che vivrà!”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.