Coronavirus, dimesso il primo caso comasco

Ottantenne del siracusano era affetto da altre patologie

Una notizia positiva e una negativa sul fronte dell’aggiornamento dei casi di Coronavirus sul Lario, che ricordiamo, secondo i dati ufficiali diffusi ieri pomeriggio dalla Regione sono 77.

La nota positiva riguarda le dimissioni dall’ospedale Manzoni di Lecco del primo caso registrato sul territorio comasco. L’84enne di Como, domiciliato a Lipomo, lascerà in giornata l’ospedale.

Era stato portato inizialmente a Fatebenefratelli di Erba dove era arrivato l’esito positivo del primo tampone, quindi trasferito a Lecco. Le sue condizioni sono state sempre stabili.

Non ce l’ha fatta invece un altro paziente di 84 anni, deceduto ieri all’ospedale Sant’Anna, dov’era ricoverato da alcuni giorni in condizioni critiche. L’uomo risiedeva a Casnate con Bernate. Si tratta nel complesso della decima vittima comasca dall’inizio del contagio.

Il sindaco Fabio Bulgheroni ieri sera su Facebook ha rivolto un pensiero alla famiglia. “Un nostro concittadino affetto da Covid19 è tornato alla casa del Padre. A nome della Amministrazione che rappresento e mio personale esprimo profondo cordoglio alla famiglia”. L’altro caso registrato a Casnate con Bernate rimane ricoverato in ospedale, ma in condizioni stabili.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.