Coronavirus: Israele, oltre 1.000 casi in 24 ore

Si dimette direttore Sanità

(ANSA) – TEL AVIV, 7 LUG – Non scende il numero dei casi di coronavirus in Israele: secondo il ministero della Sanità sono 1.057 le nuove infezioni registrate nelle ultime 24 ore, che portano il totale, dall’inizio della pandemia, a quota 31.186. Crescono anche le vittime: 4 i pazienti deceduti per un dato globale di 338. Ieri il governo, a fronte della nuova ondata di casi, ha introdotto misure restrittive: tra cui la chiusura dei teatri, dei club, dei bar, delle palestre e delle piscine pubbliche. Nei ristoranti potranno sedersi 20 persone al massimo. Nei luoghi di preghiera il numero massimo di fedeli è stato fissato a 19. Intanto si è dimesso il direttore della Sanità pubblica, Siegal Sadetzki, annunciando che lascerà anche il ministero. "Nelle recenti settimane – ha scritto su Facebook – Israele ha preso una via pericolosa. I dati e l’attuale mappa della malattia lo testimoniano". Secondo Sadetzki, che ha ammonito sulle ricadute future, il Paese ha rovinato il suo successo iniziale contro il coronavirus autorizzando le attività sociali troppo presto. (ANSamed) (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.