Coronavirus: Limone a non residenti, autodenunciatevi o via

Un centinaio le persone che si sono presentate in Municipio

(ANSA) – CUNEO, 14 MAR – Il municipio di Limone Piemonte (Cuneo) è stato sanificato e aperto oggi, con i turisti in coda per "denunciare" la loro presenza nel paese. In piena emergenza coronavirus, una ordinanza del sindaco, Massimo Riberi, ha infatti disposto quindici giorni di autoisolamento a chi è domiciliato altrove e ha raggiunto la località sciistica del Cuneese nell’ultima settimana. Per i trasgressori è previsto l’allontanamento. Per tutto il giorno un addetto della polizia locale ha registrato dati anagrafici, contatti, indirizzi. "Finora si sono presentate un centinaio di persone" spiega Massimo Riberi, sindaco della località turistica che conta 6.700 seconde case. "In tanti sono venuti qui per mettersi al sicuro – osserva il primo cittadino -. L’autodenuncia serve a rispettare le regole imposte dal Governo. A tutti abbiamo spiegato che non si deve uscire di casa se non per seri motivi personali, di salute o di lavoro". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.