Coronavirus: Nba, Lakers "tutti negativi al covid-19"

Ai primi di marzo 2 giocatori risultarono positivi

(ANSA) – ROMA, 01 APR – I giocatori dei Lakers sono tutti usciti dal periodo di isolamento dopo che due di loro (di cui non è mai stato diffuso il nome) erano stati trovati positivi al coronavirus. La formazione di Los Angeles, insieme ai Bucks dominatrice del campionato in Nba, era entrata in allarme ai primi di marzo, prima ancora del caso di Rudy Gobert (che poi il 12 marzo ha portato alla sospensione del campionato) dopo la partita contro i Brooklyn Nets, visto che quattro di loro (fra i quali Kevin Durant) erano risultati contagiati. Isolamento e controlli per tutti i giocatori del team californiano, e ora il responso atteso: nessun giocatore ha più sintomi del virus. Il team ha fatto sapere che "continuerà a seguire le linee guida per la salute e la sicurezza stabilite dai funzionari governativi e dalla NBA stessa", pertanto i giocatori dovranno comunque restare nelle proprie abitazioni. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.