Coronavirus: PGA Tour di golf, "The Players ora si gioca"

Massimo circuito americano si interroga sul possibile stop

(ANSA) – ROMA, 12 MAR – Dopo la sospensione della NBA per il primo caso di positività al coronavirus di Rudy Gobert, giocatore francese degli Utah Jazz, anche il PGA Tour s’interroga su un possibile stop dei tornei. Ma per il momento, "in attesa di nuove comunicazioni, il The Players Championship (al via oggi in Florida, ndr) si giocherà regolarmente". Con una nota il massimo circuito americano del golf prende posizione sulla vicenda e avverte che tutti gli spettatori (ne sono attesi circa 35.000) che non se la sentiranno di assistere al torneo a causa dell’emergenza coronavirus, "potranno chiedere il rimborso". Il torneo dei "giocatori", con un montepremi record da 15.000.000 di dollari (il più alto di sempre nella storia del PGA Tour), per il momento si gioca. Ma i tanti eventi, non solo sportivi, cancellati in queste ore in America – e le restrizioni per 30 giorni ai viaggi dall’Europa agli States imposte da Donald Trump -, hanno fatto scattare un campanello d’allarme anche in casa PGA Tour. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.