Coronavirus: Procura Udine apre inchiesta su mascherine

Nessun indagato

(ANSA) – UDINE, 04 AGO – La Procura della Repubblica di Udine ha aperto alcuni fascicoli di inchiesta per frode nelle pubbliche forniture: si sospettano irregolarità in alcune gare svolte nel periodo del lockdown. Per il momento non ci sono indagati. Ne danno notizia il Messaggero Veneto e Il Piccolo. Secondo quanto affermato dal Procuratore capo Antonio De Nicolo, "sono stati aperti dei filoni di indagine che riguardano varie problematiche relative alla fornitura di mascherine a enti pubblici del territorio, non solo alla Protezione civile regionale Fvg: mascherine con problemi di funzionalità, ovvero che potevano dare perplessità su una possibile violazione delle norme in materia di forniture pubbliche". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.