Coronavirus: retromarcia in Usa, ora gli stati chiudono

Miami nuovo epicentro

(ANSA) – WASHINGTON, 14 LUG – Retromarcia in Usa dove gli stati che stavano gia’ riaprendo sono costretti a chiudere di nuovo gran parte delle attivita’ essenziali. Questo a partire da California, Texas e Florida dove in una sola giornata si sono registrati oltre 30.000 nuovi casi, la meta’ del dato nazionale. Il contagio e’ in aumento in almeno 35 stati e la contea di Miami emerge come il nuovo epicentro della pandemia, mentre Los Angeles e’ a un passo da diventare ‘red zone’. A New York, intanto, dopo la prima giornata di ‘zero morti’ a causa del coronavirus il governatore Andrew Cuomo ha detto di temere seriamente una seconda ondata, causata sia da chi arriva dagli stati a rischio (nonostante la quarantena imposta) sia da un rilassamento delle misure di distanziamento sociale da parte dei newyorchesi.(ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.