Coronavirus: riapre frontiera Spagna-Portogallo

Cerimonie simboliche con re Felipe e capi governi

(ANSA) – ROMA, 01 LUG – Il re di Spagna Filippo VI, il capo del governo spagnolo Pedro Sanchez, il presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa e il primo ministro del Portogallo António Costa: tutti hanno partecipato oggi a cerimonie simboliche per la riapertura della frontiera fra Spagna e Portogallo, rimasta chiusa dallo scorso 17 marzo in seguito alle limitazioni sulla mobilità decise da entrambi i paesi per contrastare la diffusione del coronavirus. Il 21 giugno scorso Madrid aveva intanto riaperto le frontiere con i partner Ue dell’area Schegen più il Regno Unito ma, non con il vicino Portogallo e su richiesta di quest’ultimo, con cui tra l’altro intercorre un rapporto strettissimo dovuto alla presenza di numerosi lavoratori transfrontalieri. Anche per questo le cerimonie di oggi ai punti di frontiera -a Badajoz in Spagna prima e poi anche nella località portoghese di Elvas- hanno assunto un ulteriore significato simbolico, segnando il ritorno alla normalità fra i paesi confinanti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.