Coronavirus: riaprono pub Gb, ma con limite di 30 clienti

Governo annuncia intanto estensione platea vaccini influenzali

(ANSA) – LONDRA, 3 LUG – L’attesissima riapertura di pub e bar britannici, in vigore da domani in Inghilterra dopo oltre tre mesi di lockdown imposto dall’emergenza coronavirus, non prevedrà limiti di tempo di permanenza per i clienti. Ma sarà ristretta a un massimo di 30 avventori per volta e con chiusura obbligata il venerdì entro la mezzanotte e divieto di qualunque attività fino almeno alle 6 di mattina del sabato. Lo precisa un portavoce di Downing Street citando le linee guida ad hoc diffuse oggi dal ministro della Sanità, Matt Hancock, nelle quali si indicano anche una serie di precauzioni igieniche da rispettare, si conferma che il distanziamento in questo tipo tipo di esercizi (come pure in ristoranti e alberghi) sarà ridotto da 2 metri a uno e si elencano locali che per ora restano viceversa chiusi: dai nightclub ai saloni di bellezza, dalle palestre ai centri congressi o fieristici. Intanto, in attesa di un vaccino anti-Covid la cui efficacia resta sub iudice – secondo ricercatori e autorità – il governo Tory di Boris Johnson ha pure annunciato l’intenzione di estendere la platea degli aventi diritto ai generici vaccini anti-influenza in vista della prossima stagione. Vaccini che il leader dell’opposizione laburista Keir Starmer sollecita da parte sua siano resi obbligatori per tutti gli over 50.(ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.