Coronavirus: Usa, ‘non paghiamo affitti’

Diventa virale #CancelRent

(ANSA) – NEW YORK, 3 MAG – Sciopero degli affitti. Costretti a casa senza stipendio, gli americani puntano a centrare un obiettivo ambizioso: convincere il governo a sospendere il pagamento degli affitti e dei mutui fino a quando il coronavirus non avrà allentato la sua morsa sull’economia. Il movimento che chiede lo stop si sta organizzando online con l’hashtag #CancelRent che dilaga sui social. Per cancellare il pagamento degli affitti e dei mutui il governo dovrebbe intervenire sul mercato immobiliare, sui contratti privati e ordinare alla banche e ai proprietari di case di non riscuotere i pagamenti. Un intervento senza precedenti, che molti ritengono incostituzionale. Ma il movimento sta lo stesso prendendo piede e intravede il successo di Occupy Wall Street dopo la crisi finanziaria del 2008. Col dilagare delle richieste di sospensione dei pagamenti, i proprietari di case chiedono alle autorità di non intervenire: farlo significherebbe innescare conseguenze pericolose fra bancarotte e minori entrate per gli stati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.