Coronavirus:Johnson ai Comuni, ‘Labour mina ripresa scuola’

Premier sotto tiro. Starmer accusa ma ammette

(ANSA) – LONDRA, 2 SET – Scontro duro alla Camera dei Comuni britannica fra il premier Boris Johnson e il capo dell’opposizione laburista Keir Starmer, sull’emergenza coronavirus e le giravolte imputate dal governo Tory, nel primo Question Time di oggi dopo la pausa parlamentare estiva. Starmer ha attaccato sul "fiasco" iniziale degli esami di maturità dell’anno scolastico scorso e sulle "12 inversioni a u" fatte dal governo su diversi dossier relativi alla pandemia negli ultimi mesi accusando BoJo di "incompetenza". Il primo ministro ha reagito denunciando "l’atteggiamento negativo" del Labour e rinfacciando a Starmer di aver cercato di "minare la fiducia di studenti e insegnanti" che invece sono tornati in questi giorni a milioni in classe. "Io mi assumo le piena responsabilità" per ogni errore o intoppo, ha replicato, rivendicando però al suo governo di aver "riportato a scuola e al lavoro" il Paese come promesso. Starmer, da parte sua, ha alla fine riconosciuto che oggi "le scuole sono sicure". Non è mancato infine un botta e risposta personale, quando Johnson, chiamato più tardi ad affrontare in una riunione anche i malumori di una parte di deputato conservatori, lo ha additato per essere stato a lungo al fianco del precedente leader Jeremy Corbyn, bollato come ex "sostenitore dell’Ira" (la guerriglia repubblicana nordirlandese). Da procuratore della Corona "ho combattuto l’Ira per anni, il primo ministro abbia la decenza di ritirare le sue parole", la risposta di sir Keir. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.