Corpo nel lago: dopo l’identificazione rimangono le domande
Cronaca

Corpo nel lago: dopo l’identificazione rimangono le domande

È stato identificato, ma l’inchiesta è tutt’altro che chiusa. Perché molte domande ancora rimangono e altrettante risposte si spera di riuscire a dare nelle prossime settimane.
Stiamo parlando del corpo senza vita di un ragazzo ripescato nelle acque tra il Tempio Voltiano e la diga foranea.
Ritrovamento che risale alla serata di domenica, poco prima della mezzanotte.
Le impronte digitali hanno permesso di risalire alla sua identificazione: si tratta di un ventunenne originario dello Yemen. Il corpo era stato notato da alcuni passanti, che avevano allertato le forze dell’ordine e i vigili del fuoco per il recupero. Ma questa ad oggi è l’unica certezza, unita al fatto che non sarebbe comunque morto per cause violente.
Non si tratterebbe di omicidio, insomma.
Ma cosa è successo a quel giovane? I carabinieri, grazie alla collaborazione tra il personale specializzato del nucleo investigativo di Como e i colleghi della sezione di dattiloscopia di Roma, sono risaliti al 21enne stabilendo che aveva chiesto asilo politico in Austria, quasi certamente dopo aver seguito la rotta balcanica per giungere in Europa. Nel Comasco tuttavia non c’era mai stato, almeno all’apparenza. L’unica volta che era stato visto in Italia risaliva a un mese fa e non dalle nostre parti. Poi più nulla.
Quanto è stato trovato, al Tempio Voltiano, era in acqua da più di una settimana.
Possibile dunque che il lago l’abbia portato con sè da qualche altra zona a Nord, forse addirittura dalla Valtellina con la spinta dell’ondata di maltempo. Ma dove è morto il 21enne? E in che modo? Dopo l’identificazione, il giallo rimane.

9 novembre 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto