Corriere della droga nei guai, 108 ovuli in corpo

Gli ovuli pieni di cocaina che il 29enne corriere della droga aveva ingerito

Ancora cocaina in transito dalla dogana tra l’Italia e la Svizzera.
I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Como in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Ponte Chiasso hanno scoperto e sequestrato, con la collaborazione dei militari della guardia di finanza, oltre un chilo di cocaina purissima.

La sostanza stupefacente, confezionata in 104 ovuli, era stata ingerita da un cittadino straniero. Un vero e proprio corriere della droga. Un “ovulatore”: è il termine che identifica queste persone che, spesso per poche decine di euro, rischiano la vita portando in corpo lo stupefacente. Qualora infatti uno degli ovuli si rompesse nello stomaco o nell’intestino, sopraggiungerebbe la morte.

L’uomo si trovava a bordo di un autobus di linea diretto in Italia, in transito attraverso il valico autostradale di Brogeda: è stato accompagnato all’Ospedale Sant’Anna di San Fermo, dove è stato sottoposto a esami radiografici che hanno evidenziato la presenza, nell’apparato digerente, di una grande quantità di ovuli. Il passeggero è stato arrestato e denunciato all’autorità giudiziaria per traffico internazionale di stupefacenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.