Cronaca

Corsa contro il tempo per il Gloria digitale. Entro il 10 dicembre servono 22mila euro

alt

Lo storico cinema di via Varesina

Como, proverbialmente povera di schermi cinematografici dopo la chiusura dell’Europlex di Camerlata e dell’Astoria di via XX Settembre, rischia di perdere un altro spazio storico. È il Gloria di via Varesina 72. Da gennaio, infatti, in tutto il Paese non saranno più in distribuzione le classiche pellicole ma solo film in digitale e quindi per proseguire sul mercato al Gloria serve un proiettore ad hoc. Un bel problema per la sala, che non naviga certo nell’oro ed è una delle due sole rimaste

attive in città con l’Astra, proprietà della parrocchia di San Bartolomeo.
Le casse si affidano, oltre alla biglietteria, a lotterie e sottoscrizioni popolari. La messa in sicurezza al Gloria, che è stata un’altra delle voci di spesa importanti degli ultimi mesi, è costata 18.000 euro. E, per ulteriori adeguamenti normativi, sono previste altre onerose uscite.
Ma la corsa contro il tempo per digitalizzare la sala ha una data precisa: il prossimo 10 dicembre. Infatti i gestori hanno già firmato il contratto di acquisto del proiettore digitale, costo 63.000 euro Iva compresa. E hanno già versato un acconto di 3mila euro. Come si legge nella newsletter del circolo Arci Xanadu che gestisce la sala, «abbiamo firmato il contratto e versato l’acconto senza sapere se al 10 dicembre avremo i 22mila euro necessari per pagare la prima tranche».
Che è poi quella corrispondente all’effettiva installazione del macchinario in via Varesina, funzionale al proseguimento dell’attività. Arrivare senza il peso di finanziamenti alla prima tranche permetterà di richiedere sostegno a una banca “etica” per la copertura della seconda tranche di 23.000 euro. C’è comunque una buona notizia. «Il proiettore per dimensioni e compattezza si presto meglio ad un utilizzo in esterno e quindi risolve anche il problema del cinema estivo», fa sapere il circolo.

Nella foto:
La facciata del cinema Gloria in via Varesina. In città sono rimaste solo due sale
2 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto