Corte d’Assise sull’omicidio Molteni: l’accusa chiede due ergastoli
Cronaca

Corte d’Assise sull’omicidio Molteni: l’accusa chiede due ergastoli

I carabinieri sulla scena dell'omicidio di Carugo I carabinieri sulla scena dell’omicidio di Carugo

Due richieste di ergastolo per Alberto Brivio e Vincenzo Scovazzo. Sono quelle avanzate dal pm Pasquale Addesso al termine della requisitoria davanti alla Corte d’Assise chiamata a giudicare sull’omicidio di Alfio Molteni, avvenuto a Carugo il 14 ottobre del 2015. Una richiesta che è giunta nella stessa giornata in cui in Abbreviato il giudice di Como ha condannato la moglie di Molteni, Daniela Rho, a 20 anni.

Brivio, secondo l’accusa, era l’amante della Rho e il movente sarebbe stato solo in parte quello di assecondare la donna nella propria battaglia – a colpi di atti intimidatori – per screditare il marito di fronte ai giudici chiamati a valutare l’affidamento delle figlie. Secondo il pm infatti Brivio era anche mosso da un movente economico, in quando la Rho rispetto ” alle altre donne che frequentava, aveva qualcosa in più… come di dice da queste parti i danè”.

La pubblica accusa – che ha tenuto la parola per oltre 7 ore – ha chiesto alla Corte d’Assise l’ergastolo anche per Scovazzo, ritenuto essere l’uomo che materialmente esplose il colpo di pistola che uccise Molteni. Quatto anni e mezzo invece sono stati invocati per l’investigatore privato che forniva informazioni ai due amanti.

29 Marzo 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto