Corte d’Assise sull’omicidio Molteni: l’accusa chiede due ergastoli

I carabinieri sulla scena dell'omicidio di Carugo

I carabinieri sulla scena dell'omicidio di Carugo I carabinieri sulla scena dell’omicidio di Carugo

Due richieste di ergastolo per Alberto Brivio e Vincenzo Scovazzo. Sono quelle avanzate dal pm Pasquale Addesso al termine della requisitoria davanti alla Corte d’Assise chiamata a giudicare sull’omicidio di Alfio Molteni, avvenuto a Carugo il 14 ottobre del 2015. Una richiesta che è giunta nella stessa giornata in cui in Abbreviato il giudice di Como ha condannato la moglie di Molteni, Daniela Rho, a 20 anni.

Brivio, secondo l’accusa, era l’amante della Rho e il movente sarebbe stato solo in parte quello di assecondare la donna nella propria battaglia – a colpi di atti intimidatori – per screditare il marito di fronte ai giudici chiamati a valutare l’affidamento delle figlie. Secondo il pm infatti Brivio era anche mosso da un movente economico, in quando la Rho rispetto ” alle altre donne che frequentava, aveva qualcosa in più… come di dice da queste parti i danè”.

La pubblica accusa – che ha tenuto la parola per oltre 7 ore – ha chiesto alla Corte d’Assise l’ergastolo anche per Scovazzo, ritenuto essere l’uomo che materialmente esplose il colpo di pistola che uccise Molteni. Quatto anni e mezzo invece sono stati invocati per l’investigatore privato che forniva informazioni ai due amanti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.