Covid: 2 mln i vaccinati in Gb, aprono 7 mega centri ad hoc

Obiettivo ora è somministrare 15 milioni dosi per metà febbraio

(ANSA) – LONDRA, 11 GEN – Sono ormai 2 milioni le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid nel Regno Unito, alle prese con la nuova impennata di contagi determinate dalla ‘variante inglese’ del virus, ma anche con un piano accelerato di vaccinazioni lanciato dal governo di Boris Johnson dopo l’autorizzazione più rapida rispetto al resto del mondo data sui prototipi BioNTech/Pfizer e Oxford/AstraZeneca, seguita più tardi dall’ok a quello di Moderna. I numeri sono stati confermati in queste ore da Nadhim Zahawi, nominato ministro ad hoc per la campagna vaccinale da Johnson; mentre il professor Stephen Powis, direttore medico del servizio sanitario nazionale (Nhs England), ha annunciato l’apertura in settimana di 7 mega centri creati esclusivamente per le vaccinazioni anti-Covid e la mobilitazione di centinaia di altri medici di base e infermieri nella sola Inghilterra per questo specifico compito. Il primo centro ‘volante’ è stato inaugurato stamattina a Cobhan, nel Surrey, e permetterà di vaccinare ogni giorno in condizioni di distanziamento almeno 200 persone, ha detto Powis. Mentre gli altri sono pronti all’apertura a Bristol, nel quartiere fieristico dell’ExCel Centre di Londra, nel Centre for Life di Newcastle, presso il Manchester Tennis and Football Centre, nella Robertson House di Stevenage e nel Millennium Point di Birmingham. Il governo britannico punta ora a distribuire la prima dose di vaccino a circa 15 milioni di "persone vulnerabili" (anziani, malati, inclusi tutti gli 80ennni residenti nel Regno), e a medici e personale che li assiste, entro metà febbraio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.