Covid: altri dieci morti nel Comasco, cento in Lombardia

Coronavirus: tamponi alla ASST Lariana (via Castelnuovo) e ATS Insubria, ex ospedale psichiatrico San Martino (foto Roberto Colombo)

Un’altra giornata nera per la Lombardia. Non calano i morti, cento oggi in tutta la regione, e quasi 4mila nuovi positivi.
Nella provincia di Como si contano altre 10 vittime e oltre duecento nuovi contagi. Sul Lario il totale delle persone che hanno perso la vita per il Covid sale a 1.973, quello dei contagiati a 52.247.
Non cala neppure la pressione sugli ospedali di Asst Lariana dove, in totale, sono ricoverate 351 persone, comprese quelle in attesa ai Pronto Soccorso che si mantengono in numero costante.
All’ospedale Sant’Anna, secondo i dati di oggi, sono ricoverate 245 persone di cui 17 in Rianimazione, mentre in attesa al Pronto Soccorso c’erano questa mattina 18 persone. All’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù ci sono 54 pazienti Covid, di cui 6 in rianimazione, mentre in attesa al Pronto Soccorso c’erano questa mattina 11 persone. All’ospedale di Mariano Comense ci sono 23 persone in reparto Covid.
I numeri in Lombardia
I cento decessi di oggi fanno salire il totale complessivo in Lombardia a 30.735 vittime.
A fronte di 56.747 tamponi effettuati (di cui 37.552 molecolari e 19.195 antigenici), sono 3.943 i nuovi casi di oggi. Il tasso di positività è 6,9%.
Sale rispetto al dato di ieri il numero dei guariti/dimessi: sono 4.510 in più per un totale complessivo di 608.894, di cui 5.797 dimessi e 603.097 guariti.
In terapia intensiva, negli ospedali lombardi ci sono ancora 863 pazienti, mentre i ricoverati non in terapia intensiva scendono leggermente 7.033 (76 in meno rispetto all’ultima rilevazione).
In Canton Ticino
Cresce l’attenzione in Canton Ticino. Oggi ci sono stati 138 nuovi casi di positività. Un numero importante, visto che nelle scorse settimane i casi di infezione sono sempre stati sotto il centinaio. Altri 9 i ricoveri e due i decessi. Negli ospedali ci sono 78 pazienti Covid e di questi 9 sono sottoposti a cure intensive. In compenso, sono quasi 63mila le persone che hanno ricevuto il vaccino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.