Covid: Berlino studia possibilità di ritardare seconda dose

Ministero della Salute vuole il parere di esperti indipendenti

(ANSA) – ROMA, 04 GEN – Il ministero della Salute tedesco vuole il parere di una commissione indipendente sull’opportunità o meno di ritardare oltre il massimo di 42 giorni ora previsti la somministrazione di una seconda dose del vaccino anticovid Pfizer-BioNTech. E’ quanto emerge da un documento citato dalla Reuters sul proprio sito web. Si tratterebbe – qualora la Germania decidesse di procedere in tal senso – di una mossa simile a quella del Regno Unito per gestire meglio le forniture ancora scarse di dosi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.