Covid: Bolsonaro, dispiace per i morti, ma la vita va avanti

'Non possiamo fare come chi dice che dobbiamo restare a casa'

(ANSA) – BRASILIA, 08 GEN – Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha espresso il proprio cordoglio per la morte di oltre 200 mila persone nel suo Paese dall’inizio della pandemia di coronavirus, come confermato dall’ultimo bilancio ufficiale comunicato ieri. "Mi dispiace per i 200 mila decessi: molti di loro sono stati per il Covid e altri con il Covid", ha detto il capo dello Stato durante una trasmissione sui social insieme al ministro della Salute, Eduardo Pazuello, facendo una distinzione tra chi soffriva già di patologie pregresse, prima di essere contagiato, e chi che risultava sano quando ha contratto la malattia. "Ma la vita va avanti, dobbiamo affrontare quanto sta accadendo, non possiamo fare come chi dice che dobbiamo restare a casa e che il problema dell’economia va posticipato", ha aggiunto Bolsonaro, ribadendo la sua contrarietà al lockdown decretato da alcuni governi statali e comunali. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.