Covid, Cantù attende l’esito dei tamponi

Cantù Pesaro 2020

Tre componenti del gruppo squadra della Pallacanestro Cantù (che comprende oltre ai giocatori anche staff tecnico e collaboratori a referto) hanno manifestato sintomi compatibili con il Covid-19. L’attività agonistica, quindi, è stata momentaneamente sospesa; oggi dopo l’esito dei tamponi saranno predisposti l’ultimo allenamento e la rosa definitiva per la trasferta di Treviso.
Il general manager Daniele Della Fiori ha spiegato la situazione. «L’esito dell’ultimo tampone di Jaime Smith è purtroppo ancora positivo e ora si sono fermati anche Jordan Bayehe e Andrea La Torre, costretti a letto con la febbre alta – sono state le sue parole – È ovvio che in queste condizioni è impossibile preparare la sfida contro Treviso in maniera consona all’importanza che essa riveste. Solo a ridosso della partenza, sapremo se i due giocatori potranno aggregarsi alla trasferta. È scontato dire che in questo momento ci muoviamo con massima prudenza; ma alla già certa assenza di Smith si aggiunge questa ulteriore complicazione».
Per quanto riguarda l’incontro con i veneti, coach Cesare Pancotto ha spiegato: «Affrontiamo Treviso, squadra di tradizione, supportata da una società solida e allenata in campo molto bene da coach Max Menetti. Mi piace sottolineare il talento e l’atletismo che i nostri avversari hanno dimostrato in queste prime partite. Hanno avuto un ottimo impatto in termini offensivi».
«Serviranno, dunque, le consapevolezze e le certezze che abbiamo saputo creare fino ad ora, in questo avvio di stagione, con grande intelligenza e continuità – ha aggiunto l’allenatore – La difesa deve essere inevitabilmente un baluardo, come del resto in tutte le partite, ma, in questa situazione specifica, contro una compagine che ha talento, punti nelle mani e tira bene. Per quanto riguarda il nostro attacco, invece, servirà esprimere grande qualità. Treviso è capace di giocare quarti anche da trenta o più punti; sarà necessario quindi avere un opportuno atteggiamento e un certo equilibrio difensivo, così da proteggerci in queste circostanze».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.