Covid e seconda ondata, il Sant’Anna apre altri letti

Ospedale Sant’Anna di Como (San Fermo della Battaglia)

Altri dieci letti pronti per fare fronte alla seconda ondata di casi di coronavirus. Li ha predisposti oggi l’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, maggiore struttura sanitaria del territorio e la scorsa primavera una delle strutture di riferimento anche per altri casi lombardi.

“Stante il pressoché costante aumento dei contagi e considerato il numero dei pazienti Covid positivi attualmente ricoverati all’ospedale Sant’Anna – si legge nella nota diffusa oggi – la direzione di Asst Lariana, insieme all’Unità di crisi e al gruppo Coordinamento Covid, ha deciso di organizzare la riapertura di 10 posti letto nell’area Chirurgica 3”.

L’attivazione di questo ulteriore reparto all’ospedale Sant’Anna per i pazienti Covid positivi è prevista per la giornata odierna. Al momento i pazienti Covid positivi ricoverati sono 14 nel reparto di Malattie Infettive e 6 nel reparto di Mariano Comense, degenza quest’ultima destinata al ricovero di pazienti Covid positivi asintomatici o pauci sintomatici, in condizioni di stabilità clinica o che necessitano di completare la quarantena fino alla negativizzazione.

“La decisione di attivare questi ulteriori 10 posti letto è legata – si legge ancora – tra l’altro, al fatto che Asst Lariana sia stata individuata da Regione Lombardia già lo scorso giugno (Dgr XI/3264 del 16/06/2020, ndr), come centro di riferimento per il territorio comasco, in quanto dotata delle unità operative di Malattie Infettive, Pneumologia e Terapia intensiva”.

“Al momento non siamo in una situazione di allarme e abbiamo quindi la possibilità di organizzarci per tempo – osserva il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi – La cautela è però d’obbligo considerato che siamo in presenza di un virus che continua a circolare in tutto il mondo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.