Covid, Google e Microsoft pronti ad aiutare l’India

Gli ad dei due giganti tecnologici sono nati nel Paese

(ANSA) – ROMA, 26 APR – Google e Microsoft si sono impegnati a sostenere l’India che sta affrontando un numero record di casi di Covid che hanno portato al collasso gli ospedali del Paese. Lo riporta la Bbc. Sundar Pichai, ad di Google e della società madre Alphabet, ha affermato di essere "devastato" dagli eventi e che l’azienda fornirà 18 milioni di dollari di finanziamento.L’ ad Microsoft Satya Nadella ha detto di essere "affranto" e che avrebbe aiutato l’India sul fronte della sua scarsità di forniture di ossigeno. Entrambi gli amministratori delegati dei giganti della tecnologia sono nati in India. Pichai, che è nato e ha studiato nella città dell’India meridionale di Chennai, ha annunciato domenica la mossa di finanziamento di Google in un tweet, collegandosi a una dichiarazione del vicepresidente di Google India, Sanjay Gupta. "In questo momento – ha affermato – l’India sta attraversando il momento più difficile della pandemia fino ad ora". Gupta ha spiegato di voler aiutare a garantire che le famiglie e le comunità indiane "ricevano le informazioni e il supporto di cui hanno bisogno" attraverso i servizi tecnologici di Google – come l’utilizzo della ricerca e di Google Maps per individuare i centri di test e vaccinazione – e attraverso la fornitura di sovvenzioni. L’obiettivo è di "fornire assistenza in denaro alle famiglie più colpite dalla crisi per dare un contributo alle loro spese quotidiane", ha detto, aggiungendo che c’è anche la necessità "di aiutare a ottenere forniture mediche urgenti, compreso ossigeno". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.