Covid: in Romania 2.880 casi e 53 morti nelle 24 ore

Alta curva contagi in Croazia

(ANSAmed) – BELGRADO, OCT 11 – La Romania resta nei Balcani il Paese maggiormente colpito dalla pandemia, con 2.880 contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore e 53 decessi. I totali sono saliti a 155.283 casi e 5.411 morti. Il Paese ha vissuto la settimana peggiore da quando è cominciata la pandemia da covid. Sono stati infatti ben 19.383 i casi registrati negli ultimi sette giorni, quasi lo stesso numero di quelli avutisi nei primi cento giorni dell’epidemia. Nelle ultime due settimane, il Paese balcanico, secondo quanto riportano i media locali, risulta essere al secondo posto per percentuale di decessi, 3.5 per centomila abitanti, superato solo dalla Spagna 3.6 per 100 mila abitanti. Alta la curva dei contagi negli altri Paesi della regione. La Croazia ha registrato da ieri 508 nuovi casi e sette vittime, la Bulgaria 448 nuovi contagi con quattro decessi. Un nuovo record giornaliero ha registrato la Slovenia con 411 contagi nelle 24 ore, ma nessuna nuova vittima, che in totale sono state finora 167. Numerosi i contagi anche in Bosnia-Erzegovina, con 302 casi nelle 24 ore, con una nuova vittima. In tale Paese il bilancio da inizio pandemia è di 30.325 contagi da coronavirus e 907 morti. Il Montenegro ha segnalato altri 228 casi su 899 test effettuati, con altri quattro decessi. Più favorevole la situazione epidemiologiva in Serbia, che nelle ultime 24 ore ha registrato 102 nuovi contagi (totale 34.787) e una vittima (763), e il Kosovo con 49 casi e due decessi. (ANSAmed).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.