Covid, in Svizzera limite di 30 persone in cinema e teatri

Svizzera Chiasso

Altri 151 casi positivi ieri anche in Canton Ticino, ovvero il 27% dei 1.211 tamponi effettuati. Il cantone di lingua italiana conta anche 19 nuovi ricoveri e 4 decessi. Ieri nella Svizzera italiana sono entrate in vigore misure maggiormente restrittive che rimarranno in vigore fino al 30 novembre. Oggi sono state introdotte significative modifiche ai provvedimenti per dare ossigeno al settore spettacolo e allo sport.

Oltre alle mascherine obbligatorie in classe anche per le medie, in tutti gli spazi pubblici in un primo momento era stato vietato l’assembramento con oltre 5 persone.

Le uniche eccezioni riguardavano assemblee politiche e celebrazioni religiose, funerali e matrimoni, con un massimo di 30 partecipanti.

Ora questo limite è stato esteso dal Consiglio di Stato anche a cinema e teatri, spettacoli, concerti, rappresentazioni culturali e partite di sport professionistici che potranno accogliere un massimo di 30 spettatori (escluso il personale) – e non più solo 5 come detto prima – nel rispetto dei rispettivi piani di protezione. Sul fronte sanitario, sono stati previsti altri letti di terapia intensiva, mentre a livello economico continuano a essere in vigore le misure del lavoro ridotto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.